Karen Berg

Benvenuti nella Nuova Luna del Toro.

Il Toro è conosciuto come il mese della Luce e della guarigione. È un mese potente che ci assisterà in modo diverso, rispetto ad ogni altro mese dell’anno, per favorire il nostro sviluppo spirituale. È il mese della guarigione e della luce, ma anche un mese in cui possiamo maturare e approfondire la nostra spiritualità. Questo mese contiene l’energia del nostro grande maestro, Rav Shimon Bar Yochai, l’autore dello Zohar. Rav Shimon ha lasciato il mondo durante il mese del Toro, e queste due forze sinergiche ci sostengono nel nostro viaggio spirituale. Questo mese eleva il nostro essere. Non importa chi siamo, il Toro arriva per noi, ogni anno, subito dopo le vacanze di Pesach, per elevarci su un terreno più alto. Nel processo, ci aiuta nella nostra guarigione spirituale e fisica. Questo mese è un altro dei doni del Creatore progettato per migliorare la nostra vita, aiutarci a rimuovere i nostri disturbi e fornirci benedizioni. Nella nostra ascesa spirituale, possiamo sentire la pressione spesso accompagnata dalla crescita. Pertanto, questo mese contiene il potenziale per importanti cambiamenti, poiché alla nostra struttura spirituale attuali viene chiesto di sopportare più peso di quello che potrebbero essere in grado di sostenere nel processo. Nei prossimi 30 giorni, mentre maturiamo spiritualmente, accogliamo con favore l’inizio di nuove opportunità e sfide per portarci su un percorso più elevato. Il mese del Toro, come il suo segno il toro, è forte e formidabile. Ci chiederà di lasciare andare le redini, confidare nel processo e consentire ai nostri spiriti l’opportunità di crescere e, soprattutto, di guarire.

“Il cosmo ci benedice con questo tesoro.”

Il mese del Toro, in ebraico Iyar, è l’acronimo di “Io sono Dio, il tuo guaritore” Il Creatore ci suggerisce immediatamente il dono e il potenziale di questo mese. L’intero mese del Toro è composto da un periodo noto come Omer. L’Omer è un periodo di maturazione spirituale che cade tra le feste di Pesach e Shavuot. Ogni anno, il cosmo ci benedice con questo tesoro. Il mese di Toro è il nostro ascensore spirituale per portarci ad un piano più alto, ma non senza costi. Sia il tempo di Omer che il mese di Iyar, nel corso della storia, sono caratterizzati da difficoltà. Portando un grande peso, la sfida alla fine costruisce la nostra forza, ma non senza sforzo da parte nostra. Il mese di Iyar ci porta a una nuova speranza, crescita ed elevazione spirituale, ma potrebbe non essere sempre facile. Mentre ci eleviamo durante questo mese, siamo aperti a vedere le sfide e gli ostacoli che potremo affrontare come effetto del cambiamento positivo che sta subendo il nostro spirito. Guarda ogni sfida come un altro passo verso la vita che sogni, piena delle benedizioni che desideri. In effetti, ogni giorno del mese di Toro si dice che  equivalga a otto giorni regolari nell’anno. Ci viene chiesto di più e di fare di più in questo mese, ma ci viene data più Luce e purificazione più che in ogni altro periodo dell’anno. È grazie a questa energia speciale che il Toro merita di essere chiamato il mese della guarigione. Mentre ci eleviamo spiritualmente e aumentiamo la nostra capacità di ricevere più Luce, l’oscurità e la negatività che possiamo possedere, vengono spazzate via.

“Le persone hanno bisogno della nostra Luce e amore”.

I Toro incarnano fisicamente questa energia. Sono lenti nei loro movimenti e sembrano forti e capaci. Possiedono la bellezza e la Luce onnicomprensiva di questo mese. Si dice siano uno dei segni più belli fisicamente di tutti gli altri segni, il Toro si crogiola tutto l’anno nella Luce di questo mese. Governati dal pianeta Venere, conoscono e desiderano bellezza, equilibrio e pace. Con l’immensa quantità di Luce disponibile per loro, spesso si trovano a pensare che non c’è mai davvero una ragione per cambiare. In effetti, perché cambiare quando tutto va già così bene? Qui sta un altro monito per questo mese: evitare il cambiamento. La Luce del Toro ci può ingannare nel pensare che non abbiamo bisogno di fare uno sforzo per andare oltre la nostra zona comfort. Potremmo sentire un falso senso di sicurezza. Ma siamo davvero in questo mondo per guardarci allo specchio con la nostra bellezza, cenare con cibi raffinati e vino, e semplicemente goderci i piaceri della vita? Se sei un Toro e sta leggendo questo, potresti dire “Sì!”. Ma, sfortunatamente, non è questo il caso. Il mondo ha bisogno della nostra Luce e del nostro amore. Le persone hanno bisogno della nostra Luce e del nostro amore. C’è sempre più Luce che deve essere rivelata in noi stessi e nel mondo. Questo mese non è il momento di ritirarsi, rimanere isolati, assorbiti, nei nostri mondi. A causa della Luce di questo mese, il Toro può essere testardo, pesante e non disposto a sbirciare fuori dalla propria bolla per i bisogni del mondo e persino i propri bisogni. In effetti, siamo in questo mondo per godere e per essere appagati, ma le benedizioni non ci vengono date su un piatto d’argento. È quando giungiamo oltre i nostri confini, è lì che possiamo condividere la nostra Luce e dare agli altri che ciò riceviamo e che stavamo cercando sin dall’inizio. L’elevazione spirituale non è altro che lo sviluppo spirituale del  nostro cuore. Più amore siamo in grado di donare l’uno verso l’altro, più potremo ricevere noi stessi.

Durante il periodo dell’Omer, furono uccisi 24.000 studenti del grande maestro Rav Akiva. Perché? Perché non avevano avuto cura l’uno dell’altro. Non possiamo permetterci di pensare solo a noi stessi. Pensare solo a noi stessi non è mai nel nostro interesse. Il nostro più grande interesse risiede sempre nel nostro cuore e in quanto siamo capaci di pensare agli altri. È nella nostra capacità usare la nostra stessa Luce per aiutare coloro che si trovano nell’oscurità, e mostrando vero amore, noi diamo inizio alla nostra elevazione, non solo nel mese di Iyar, ma per tutto l’anno. Il mese di Iyar offre grandi benedizioni, ma chiede anche a ciascuno di noi di la grande impresa di portare un pò più, sulle nostre spalle, il peso degli altri. Dobbiamo usare la Luce di Iyar non per nasconderci o chiuderci in noi stessi, ma per diventare consapevoli di coloro che ci circondano, proprio vicino a noi, e che hanno bisogno del nostro aiuto. Questo mese, ci viene chiesto di farci carico,solo un pò di più, dei bisogni dei nostri simili. È in questo modo che ci viene offerta tutta la Luce, le benedizioni, la guarigione e la saggezza spirituale che si può ottenere. Rav Shimon è uno dei nostri canali in questo mese, e ci insegna che la strada per diventare un grandi giganti spirituali consiste nell’essere disposti nel prenderci cura e fare per gli altri.

Vi auguro di manifestare il potenziale della vostra anima e  un bellissimo mese di Luce e guarigione.

Chodesh Tov!