Karen Berg

Il cerchio è il simbolo della continuità e dell’unità, poiché non contiene né fine né inizio. Un cerchio è al di sopra del piano temporale e lineare. Il cerchio lo troviamo nel Sole e nella Luna, sui nostri volti e nei nostri occhi. I nostri cuori sono il cerchio più importante di tutti. Facciamo un cerchio con quelli che amiamo quando ci prendiamo per mano. Il cerchio è uno sguardo sull’energia infinita da cui ricaviamo vita. Il Creatore è intero e unificato, e in ognuno di noi giace questo potere e questa bella energia. Questa settimana, entra la Nuova Luna del Toro, portando con sé una bellissima Luce di guarigione e continuità. Ci coinvolge e ci ricorda il nostro tesoro interiore. Questa settimana, il Creatore ci fornisce tutta la Luce di cui abbiamo bisogno per rigenerare e ricostruire il nostro spirito. Siamo interi, ancora una volta.

La nostra porzione e medicina spirituale per questa settimana è Emor. Emor cade, di solito, nel bel mezzo del periodo di ricostruzione spirituale chiamato Omer. È il ponte temporale tra la festività di Pesach e Shavuot. L’Omer è un periodo di costruzione in cui siamo purificati e elevati al nostro prossimo livello spirituale. Ogni anno, ci viene donato dal Creatore questo periodo di tempo, e così siamo essere assistiti con l’aiuto di cui abbiamo bisogno. Emor ci dà il potere e la Luce della totalità. La porzione discute delle qualità dei sacerdoti che sono i guaritori spirituali degli Israeliti. Devono seguire un percorso di purezza per poter essere un canale di guarigione per gli altri. Tuttavia, la verità è che non stiamo semplicemente leggendo della purezza e della perfezione dei sacerdoti, stiamo leggendo di noi stessi. Oggi la porzione di Emor ci incoraggia a seguire e a desiderare la purezza, così potremmo essere dei potenti guaritori per noi stessi e per coloro che ne hanno bisogno intorno a noi. Emor insegna che le offerte sacrificali degli Israeliti devono essere pure e integre. Significa che i nostri sforzi e le nostre offerte l’un l’altro, per essere veramente effettive, dovrebbero essere date con amore e verità. No riceviamo tutta l’energia che diamo agli altri. Se desideriamo l’integrità, l’unità e l’amore, dobbiamo darla. Un dono d’amore è un dono totale. Infine, ciò che rende la porzione di Emor davvero unica, è la discussione di tutte le festività durante l’intero anno. Di qualunque cosa si discuta in una porzione della Torah, quella è l’energia che ci viene data. Pertanto, attraverso la porzione di Emor, riceviamo un potentissimo pacchetto di energia dalle vacanze di Pesach, Shavuot, Rosh Hashanah, Yom Kippur, Sukkot e Simchat Torah. Emor è davvero speciale nel suo potere di rinnovarci e ricostruirci attraverso il potere di tutte le festività durante dell’intero anno. I giorni delle festività sono in realtà giorni “completi”, giorni in cui ci è offerta l’energia dalla fonte più alta, e contiene la Luce più elevata che proviene dai mondi superiori più vicini al Creatore. Attraverso le festività, lungo l’arco di tutto l’anno, ci viene conferita libertà, continuità, misericordia, energia e felicità illimitata. I giorni Completi, durante tutto l’anno, sono come isole dove rifugiarci nell’oceano della vita. Lì possiamo trovare e risorse di cui abbiamo bisogno per vivere e prosperare in questo mondo. Tuttavia, non dobbiamo aspettare tutto l’anno per ricevere questa straordinaria opportunità. Questa settimana, Emor le offre tutte, guarendoci e rendendoci ancora una volta integri.

Il mese del Toro è un mese di guarigione e Luce. Non è una coincidenza che l’intero mese cada nel tempo di ricostruzione spirituale dell’Omer. Lo scopo del Toro è elevarci e rinnovarci. Molti di noi in questo mondo, potremmo sentirci persi o abbandonati dal Creatore. La vita è piena di anime che sono nell’angoscia e nella disperazione, ma il Creatore non ci abbandona mai. C’è un sistema e un modo per connetterci all’energia che può rendere la nostra vita degna di essere vissuta. Kabbalah significa ricevere per questa precisa ragione. La nostra porzione settimanale rivela l’assistenza velata che viene inviata dal Creatore affinché ognuno di noi partecipi, così possiamo superare difficoltà, conflitti e dolore. Non siamo venuti in questo mondo per soffrire. Siamo venuti in questo mondo per essere felici e integri. Ogni giorno e ogni anno, siamo spinti verso la nostra anima e verso il Creatore, così che possiamo sperimentare questa Luce di amore e integrità. Dentro di noi c’è il potere e il potenziale per cambiare e guarire la nostra vita, ma abbiamo bisogno di attivare noi stessi questa energia. La Luce è lì che ci chiama, dobbiamo solo desiderarLa e lasciarLa entrare nella nostra vita.

Questa settimana nella tua meditazione, connettiti alla bellezza del circolarità. Chiudi gli occhi e fai un lungo respiro profondo, quindi lascia lentamente andare. Il respiro arriva e va, senza intoppi, e ripetutamente. Proprio come in ogni vita, veniamo e lasciamo questo mondo ripetutamente, perché non c’è davvero fine. Come in un cerchio, il nostro respiro e il nostro spirito vanno e vengono, non c’è mai un inizio e mai una fine. Questo è il cerchio di energia del Creatore, sempre e senza fine. Lo troviamo nel frutto degli alberi, nella rotondità della terra, nei volti dei nostri figli e nella bellezza dei nostri cuori che pulsano. La continuità è vita. La continuità è guarigione. La continuità è amore. Prendi queste sfere di energia superiore e inferiore e unificale. Prendi questa Luce e falla girare attorno ai tuoi chakra, cominciando dalla sommità della testa, attraverso le orecchie e gli occhi, oltre la gola, attraverso il cuore, il plesso solare, le gambe e fino ai piedi. Senti che il ​tuo corpo diventa di nuovo integro. Come i sacerdoti, i sacrifici e le vacanze, anche tu ora sei completo e integro. Perché tu sei amore, nasci dall’amore e emani amore. L’amore è essere semplicemente completi.