Karen Berg

Benvenuti nella Nuova Luna dell’Ariete e nel nuovo anno zodiacale! Felice anno nuovo!

Ora ci troviamo all’inizio del calendario zodiacale il più giovane e più energetico di tutti i segni astrologici. Eccitazione ed energia riempiono il cosmo in questo mese dandoci la sensazione di essere “rinati”. Il mese dell’Ariete è unico perché è il primo dei 12 segni ed è considerato il leader. La sua consapevolezza è l’origine del nostro intero zodiaco e di ognuno di noi. È l’energia che fa sbocciare i fiori ogni primavera e ci costringe ad alzarci ogni giorno dal letto, facendoci andare avanti nella vita. L’Ariete vive con un desiderio più forte e tutti noi siamo, in questo mese, dotati di un nuova passione e il desiderio di andare avanti. L’Ariete è un mese unico in quanto contiene la festa della Pasqua, o Pesach in ebraico. La creazione dell’Ariete permise il verificarsi di Pesach, perché l’Ariete fu creato prima di Pesach. Nel mese dell’Ariete, il nostro desiderio, i desideri, i sogni e le passioni si accendono. I nati sotto questo segno, sentono sempre un fuoco sotto i loro piedi, che consente loro di cambiare e iniziare nuove avventure. La Kabbalah insegna che il desiderio è il segreto della vita. Più grande è il nostro desiderio, più manifesteremo. Nel mese dell’Ariete, abbiamo il dono inestimabile di trascendere i più piccoli desideri della vita. Abbiamo la capacità di desiderare anche più dei piaceri materiali e dei nostri capricci immediati. Il 15° giorno di questo mese, Pesach rivela il nostro vero potenziale e il potere dell’Ariete, che è ben oltre i desideri della nostra persona. Siamo in grado di risvegliare il più grande desiderio di tutti: il desiderio di trasformarci completamente e raggiungere il vero potenziale della nostra esistenza. Questo è il miracolo della vita e l’opportunità che ci aspetta in questo mese.

L’Ariete è governato dal pianeta Marte. Marte è il pianeta del combattimento e permette di essere senza paura. Si sa che l’Ariete si precipita dove persino gli angeli temono di posarsi. C’è coraggio e potenza nell’Ariete a differenza di qualsiasi altro segno zodiacale. La parte del corpo associata all’Ariete è la testa. Vanno a capofitto in tutto ciò che hanno deciso di fare. Ciò che li alimenta è la fonte inesauribile di energia del Creatore. Per questo motivo, l’Ariete è specializzato nell’avviare nuove iniziative, attività commerciali e qualsiasi progetto o creazione. Questo mese, tutti, indipendentemente dal loro segno di nascita, possono utilizzare questa energia per la loro crescita e trasformazione spirituale. In realtà, questo è esattamente lo scopo del cosmo, quindi possiamo utilizzare i doni disponibili ogni mese per aiutare la nostra evoluzione spirituale. Nel mese dell’Ariete, abbiamo il più grande potenziale di cambiamento e trasformazione. I primi 12 giorni di questo mese sono correlati ai 12 segni dello zodiaco. Questi primi 12 giorni sono i semi dei prossimi 12 mesi. Pertanto, questo mese è un concentrato di energia, come un esplosivo acceso, in grado di far detonare qualsiasi cosa scegliamo. Ma dove desideriamo usare questo potere? Per molti, il loro desiderio e la loro energia sono usati per accumulare, principalmente per se stessi. L’umanità spesso, vive nell’illusione che ciò che crea felicità è il ricevere. Più riceviamo, più saremo felici. Ma apprendiamo che questa, in realtà, non è la strada da compiere. La strada verso la realizzazione non sta in ciò che otteniamo, ma in quanto cambiamo. Il nostro desiderio non è mai saziato dall’accumulare per noi stessi i piaceri ei tesori di questo mondo. Diventiamo come un buco nero che non è mai soddisfatto. Il nostro desiderio nascosto, di cui forse non siamo neppure consapevoli, è il desiderio di comunicare con gli altri e sostenerli. Il nostro più grande desiderio è essere come la Luce che ci ha creato. Qui è dove si trova la nostra più vera realizzazione ed è questo il più grande tesoro che vogliamo ottenere. È un tesoro nascosto alla maggior parte, ma non all’Ariete. L’Ariete vuole tutto nella vita. L’Ariete non lascia passare nulla senza afferrarlo. È in questo mese, insieme al potere di Pesach, che prendiamo il meglio: il desiderio per la Luce che può derivare solo dalla nostra trasformazione. Niente è paragonabile all’appagamento che deriva dal trasformare la nostra natura, e in questo mese, non ci accontenteremo di meno.

Pesach rappresenta il potere che è in questo mese e lo utilizza in tutta la sua efficienza e massima capacità.

Vogliamo davvero accontentarci di così poco in questo mondo? Le vacanze, la fortuna e i piaceri fisici tutto ciò che sogniamo? Non desideriamo molto di più? La gioia, la felicità, la pace, la libertà, il vero amore e una connessione con il Creatore non sono qualcosa che desideriamo per noi? In questo mese, siamo in grado di risvegliare quel desiderio e molto altro ancora. Il desiderio unico, disponibile in questo mese, ci sveglia dal nostro sonno e ci fa carico di iniziare a ottenere ogni benedizione che dovevamo ricevere in questo mondo. Ora, non ci accontenteremo di niente di meno se non della totale realizzazione, totale libertà e totale unità con il Creatore. Ma c’è solo un modo per raggiungere questa esistenza utopica. Dobbiamo incoraggiare il nostro desiderio anche al di là di ciò che pensiamo di desiderare. Dobbiamo essere aperti non solo a desiderare le cose più piccole in questo mondo, ma anche a  desiderare le più grandi, i più intensi stati spirituali. Impariamo a desiderare la Luce del Creatore al punto che siamo disposti a mettere tutta la nostra forza ed energia dietro l’amore e la cura per gli altri. In questo modo possiamo ricevere tutto ciò che il Creatore ha inteso per noi. Più possiamo mettere la nostra energia in una causa al di là e al di sopra di noi stessi, più energia noi stessi, in realtà, riceveremo. Per fare il lavoro spirituale, abbiamo bisogno di una sola cosa: il desiderio di avere il meglio dalla vita.

Sapendo e comprendendo che siamo noi a trarre il massimo beneficio dalla nostra trasformazione nel dare e nel condividere. L’appagamento e la Luce che riceviamo,  ci rendono disponibili a dare e aiutare gli altri. La gioia di essere un canale della Luce è la gioia più grande che esista, ma dobbiamo desiderarla o non possiamo ottenerla. È in questo mese che ci viene data la passione non solo di sopravvivere in questo mondo, ma di prosperare in esso. Ci viene dato il desiderio di andare oltre il concetto di ottenere ciò che vogliamo, la realtà è ottenere esattamente ciò di cui la nostra anima ha bisogno. E non c’è niente di più grande.

Vi auguro un mese di trasformazione e realizzazione più vera.