Karen Berg

Questo mese, l’universo ci concede la possibilità di neutralizzare qualsiasi energia negativa che forse abbiamo emesso nel cosmo durante tutto l’anno. Da Rosh Hashanah a Simchat Torah, possiamo usare la tecnologia spirituale Kabbalistica a nostra disposizione, per annullare sentenze e decreti per noi e per il mondo.

In questo periodo di accresciuta energia delle Grandi Festività dei Giorni Santi, è della massima importanza non  giudicare gli altri, e concentrarsi, invece su due cose: identificare e poi cambiare ciò che dobbiamo trasformare in noi stessi e, altrettanto importante, ampliare la dignità umana per quanto possibile. Ogni incontro che sperimentiamo è l’occasione per resistere ai nostri impulsi reattivi e generare energia positiva.

Molto semplicemente, il nostro obiettivo di questo mese è essere la gentilezza che vogliamo vedere nel mondo.

Non c’è dubbio che la brutalità e la violenza che erompe in tutto il mondo, in questo momento, è piuttosto scura e quasi incomprensibile. Eppure, ora come sempre, la polarità è presente nel cosmo: Così come c’è un potenziale di enorme crescita e Luce, vi è anche un potenziale di grande negatività. Più è brillante la Luce disponibile, più scuro il buio.

Per ognuno di noi, personalmente, questa energia ci fornisce le sfide per cambiare il nostro comportamento in modo che la nostra scelta non verrà mai compromessa. Avremo la possibilità di scegliere la gentilezza, di scegliere l’amore, e scegliere di trovare il lato positivo. In ogni momento, possiamo decidere di essere il sassolino che cade in acqua, creando increspature di luce che si estendono ben al di là di noi stessi. Ora, più che mai, il mondo ha bisogno di questo da noi, e noi pure ne abbiamo bisogno.

Se siete con noi ai nostri eventi internazionali o presso i nostri centri di Kabbalah locali, o che siate con noi semplicemente con lo spirito, ricordate che siamo una sola consapevolezza, e insieme possiamo creare una energia tale che tutti noi saremo circondati da una Luce così grande che può guarire questo pianeta e tutto ciò che è in esso.