Michael Berg

La porzione di Kedoshim si apre con una dichiarazione sulla santità: “Sarai santo, perché io, il Signore tuo Dio, sono santo”, e la stessa parola kedoshim significa “santi”. Chiaramente, quindi, questa è una porzione che condivide i segreti sulla santità, e cosa significhi.

Rav Chaim Vital, autore del libro intitolato Shaarei Kedusha, “I Cancelli della Santità”,  afferma che ogni persona può, e ha lo scopo, di meritare Ruach HaKodesh, l’ispirazione divina. Avere Ruach HaKodesh significa essere costantemente e completamente connessi alla Luce del Creatore. Quindi, come possiamo esserlo? La porzione di Kedoshim fa chiarezza dicendo che si realizza diventando santi. Ma prima ancora di provare a capire cosa significa essere santi e poi attuare le modalità per diventarlo, dobbiamo sapere che è possibile raggiungere questo livello.

C’è qualcosa di unico nella lettura e nello Shabbat di Kedoshim. Molto spesso, in tutta la Torah, è scritto che il Creatore dice a Mosè di dire qualcosa agli Israeliti; tuttavia, questa è una delle poche volte in cui il Creatore li chiama tutti insieme perchè Mosè deve dare loro un messaggio. Il Creatore ha voluto riunirli tutti perchè sentissero che ognuno di noi può meritare Ruach HaKodesh, la connessione completa e totale alla Luce. E per giungere a questo livello, dobbiamo prima sapere che abbiamo quella possbilità e capacità. Sfortunatamente, accade che il Lato Negativo ci dice che, spiritualmente, non possiamo andare molto in alto, che c’è un limite, e, pertanto, noi ci crediamo e non lavoriamo per raggiungere quel livello.

Ma la porzione di Kedoshim ci insegna che ognuno di noi può approfondire questa connessione, e come spiega l’Orach Chayim, il grande kabbalista Rav Chaim Vital, è un processo continuo di tutta la vita. Dobbiamo sapere e, non dimenticare mai, non importa dove siamo adesso, che nel nostro lavoro spirituale, ognuno di noi può ed è destinato ad arrivare a quel livello di Ruach HaKodesh, l’ispirazione divina. Dobbiamo sapere, anche se non è domani, o il prossimo anno, che raggiungere questo livello è nel nostro futuro. Sapere ciò, influisce sul modo in cui agiamo e su come orientiamo la nostra vita.

Con lo Shabbat Kedoshim, possiamo iniziare a fare chiarezza sul fatto che è possibile per ognuno di noi raggiunga il livello di Ruach HaKodesh. Speriamo che questa comprensione ci aiuti a cambiare il modo in cui orientiamo la nostra vita, perché quando non crediamo di avere la capacità raggiungere  l’ispirazione divina, agiremo con modi che ci impediranno di arrivarci.