Yael Yardeni

Spero che tutti stiate approfittando, settimana dopo settimana, della meravigliosa saggezza dell’astrologia kabbalistica!

Questa settimana segna, finalmente, la fine del famigerato periodo dell’Omer! Ora con la finestra cosmica di Shavuot, celebriamo il dono all’umanità di tutta la conoscenza e saggezza. Secondo i kabbalisti, è anche una fininestra cosmica di infinita continuità e Luce.

Esaminiamo ora le costellazioni in questa settimana!

Il primo evento significativo è una sorta di “diluvio” universale: la carta del mondo contiene almeno sei pianeti e aspetti in acqua! Tre pianeti sono già nell’emotivo Cancro (Marte, Mercurio e il Nodo Nord), e, il Medio Cielo e la ruota della fortuna del grafico sono in Scorpione. È passato un pò di tempo da quando abbiamo visto tanta acqua nel cosmo tutta in una volta!

Inoltre, la settimana inizia con la Luna in Leone, e una quadratura a T dinamica che coinvolge il Sole, Nettuno e Giove. Tradizionalmente, le quadrature a T sono vere pentole a pressione di energia, nervosismo e stress. Essi simboleggiano le nostre sfaccettature in contrasto tra loro. Proprio ora, il cosmo ci spinge a crescere e andare oltre la nostra zona comfort nettuniano. Giove, l’espansore cosmico, situato in XII casa, sfida la nostra mancanza di concentrazione e ci spinge ad avere una visione più ampia del mondo spirituale. Con questa posizione, siamo incoraggiati a diventare più compassionevoli e confortanti. Ci dona anche un’intuizione più forte. Poiché la XII casa è responsabile del subconscio collettivo, Giove espanderà i nostri studi metafisici e ci aiuterà nel sentirci più protetti.

Il nostro compito a casa, il primo, è il più incoraggiante che abbiamo avuto da un pò di tempo. Questa settimana riguarda l’apertura del nostro sé interiore e l’espansione della nostra capacità di apprendimento. Giove è la benedizione e il protettore dello zodiaco. Questa grande posizione rende più facile sentire la Luce dentro di noi e gli altri. Dal momento che Giove è anche in quadratura con  Nettuno, possono esserci anche disillusioni. Dobbiamo rimanere radicati e stabilire buoni limiti, pur scegliendo di amare e prenderci cura degli altri.

Gran parte del nostro bagaglio e dei dubbi sono strettamente correlati alle delusioni passate. Ma, è naturale, con tanti pianeti in Cancro in questa settimana! La delusione può arrivare solo se accompagnata dalla sua anima gemella: la aspettativa! Eliminando le aspettative, impediamo che la sua altra metà entri nella nostra vita. Questa settimana sono vietate tutte le aspettative! In breve, non c’è alcun  limite all’espansione e alla crescita.

Il nostro secondo compito a casa è legato al Nodo Nord della Luna. Questa settimana, il Nodo Nord occupa una posizione chiave strettamente congiunta a Marte. Il Nodo Nord è connesso al nostro tikun. Posto in Cancro, ci permette di imparare a perdonare e liberare le energie bloccate dalle delusioni del passato. Ne emergeremo nuovissimi e pronti a prosperare, proprio come la natura dopo una bella pioggia!

Tutta questa settimana dovremmo meditare sul nome dei 72 Nomi di Dio:

Recuperare le Scintille

offrendo energia positiva a tutto il mondo, dato che la quadratura a T porta una notevole quantità di stress in tutti i paesi. Segniamo nel nostro calendario il “Giorno Unico” di Shavuot 8 e 9 Giugno.

Buona settimana piena di amore e benedizioni.

Chag Sameach a tutti!