C’è un bellissimo concetto nella Kabbalah chiamato “ associa colpendo“. Questo è un concetto profondo, ma in breve significa che l’energia viene creata non da due persone che hanno le stesse idee, ma piuttosto quando due persone con opinioni diverse trovano un modo per rispettare e mantenere il punto di vista l’uno dell’altro. In altre parole, creando una realtà in cui entrambe le opinioni possono rimanere intere.

La Kabbalah è un’antica saggezza che spiega come l’energia scorre attraverso questo universo e nella vita, sia a livello spirituale che fisico. La Kabbalah può fornire istruzioni e strumenti su come coinvolgere  e diffondere i conflitti, sia personalmente che professionalmente.

La Kabbalah ci insegna che lo scopo dell’umanità è trasformare l’energia negativa in energia positiva. All’interno di un ambiente di lavoro i conflitti sorgono ogni giorno, tuttavia, avendo consapevolezza che disaccordi e conflitti sono un modo in cui  l’energia viene creata, possiamo creare un ambiente in cui tutte le opinioni possono rimanere intatte e possiamo trasformare la disputa in un mezzo molto potente per creare qualcosa di brillante.

La Kabbalah ci insegna che quello che può sembrare uno scontro di interessi può in effetti essere un’opportunità per portare energia e vitalità. Ogni volta che vediamo o sperimentiamo una situazione negativa ci sono cose che possiamo fare per trasformare il negativo in positivo, la discordia in armonia e la frustrazione in creazione.

Considera il fuoco e l’acqua. Quando si uniscono, l’acqua cerca di spegnere il fuoco e il fuoco farà evaporare l’acqua, ma se aggiungi una pentola, il fuoco e l’acqua rimangono intatti e rimangono fedeli alla loro essenza, e possiamo preparare una tazza di tè. Ecco alcuni consigli che la Kabbalah ci insegna:

  1. È importante che le nostre opinioni non diventino troppo simili.
    Se la discussione e la critica scompaiono, tutte le idee e i processi intellettuali cesseranno.
  1. Ascolta senza alcun giudizio  ciò che l’altra persona sta realmente dicendo.
    Trova il “bene” nelle idee dell’altra persona (nota che è più difficile che trovare il “cattivo”), ma alla fine ne vale la pena.
  1. Cerca empatia e comprensione verso le persone del conflitto.
    Cerca di scoprire di più  chi sono, dove sono stati e perché pensano cosi’. Forse c’è un altro modo per vederli e vedere  la loro opinione che non hai considerato prima.
  1. Cerca le lezioni che puoi imparare da questa esperienza negativa.
    Concentrati sul rimanere in controllo di te stesso piuttosto che controllare  l’altra persona o la situazione.
  1. Usa le tue parole.
    Usiamo questa espressione con i nostri figli, ma è anche un messaggio potente per gli adulti. Questo  per dire di trovare un modo positivo per esternare cio’ che stiamo per dire . C’è un modo per trasmettere il tuo messaggio e continuare ad  essere  gentile?
  1. Sii prudente con la verità.

Mentre  è importante essere autentici e comunicare la nostra verità, c’è sempre un modo per dire le cose che rispetta anche la verità degli altri. Non è facile, ma è ciò che crea grandi risultati. C’è una linea sottile tra onestà e discrezione.

Sfide o conflitti sono modi per noi di controllare e connetterci alle parti più grandi di noi stessi cercando di trovare la parte piu’ grande degli altri. Le opportunità più significative e positive ci vengono spesso attraverso canali che possono apparire negativi. Trasformando la tua energia in una situazione difficile, potresti rimanere sorpreso di quanta produttività e successo riesci a ispirare in te stesso e negli altri nel tuo spazio di lavoro.