Karen Berg

Questa settimana nello Shabbat di Sukkot, si legge la stessa porzione che si legge durante Chol Hamoed di Pesach. Ad una prima considerazione, può sembrare un pò ridondante. Non l’abbiamo già letta sei mesi fa? Perché abbiamo bisogno di leggerla di nuovo?

I Kabbalisti insegnano che i mesi da Nissan (Ariete) a Elul (Vergine) sono considerati mesi maschili, il tempo per piantare i semi, il tempo per nuove idee e pianificare. I mesi di sesso femminile, vanno da Tishrei (Bilancia) fino ad Adar (Pesci), ed è il tempo in cui siamo adesso, appena dopo Rosh Hashanah. Questi sono considerati i mesi per la manifestazione, i mesi femminili.

Tutti noi, negli ultimi sei mesi, abbiamo fatto il nostro cammino. Lo studio spirituale e lavoro interiore che abbiamo fatto ci ha dato, si spera, le idee su chi vogliamo essere, come vogliamo comportarci, e che tipo di futuro vogliamo creare per noi stessi e forse anche per il mondo. Ora è il momento di prendere quelle idee, quei semi che abbiamo piantato con la nostra consapevolezza, e cominciare a lavorarci.

Come lo facciamo? Beh, per fortuna abbiamo l’aiuto dall’universo. Il motivo per cui si legge ora la stessa porzione, all’inizio dei mesi di sesso femminile, come abbiamo fatto all’inizio dei mesi di sesso maschile, è per darci una spinta in più di energia per aiutarci ad avviare questo nuova fase con il piede
giusto.

A livello pratico, per voi e per me, tutto quello che serve è un primo passo. Spesso quando si tratta di manifestare le tante idee che abbiamo, cerchiamo di affrontare tutto in una sola volta. Di solito questo ci porta a bruciarle e ci riporta di nuovo al punto di partenza; se avessimo fatto, semplicemente, un primo passo, avremmo fatto progressi verso il nostro obiettivo.

In questi prossimi sette giorni, cercate di capire cosa potete fare per avanzare verso le vostre idee e metterle in atto. Per esempio, diciamo che decidete di iniziare a studiare lo Zohar. Il primo passo potrebbe essere quello di acquistare lo Zohar! Il secondo passo potrebbe essere quello di aprire il pacco che contiene lo Zohar, tenerlo in mano, sentire la sua energia, e vedere ciò che vi viene in mente. Il terzo passo potrebbe essere la sua scansione, poi leggerlo, e, infine, iniziare a studiare la sua saggezza.

Questo è il modo in cui si può fare un grande cambiamento … un piccolo passo alla volta.