Rav Menachem Mendel di Vitebsk rivela un insegnamento sulla porzione di Re’eh che trovo sia tanto bello quanto pratico. Inizia con una discussione su Teshuvah. Mentre ci stiamo avvicinando a grandi passi al mese della Vergine, il mese della purificazione e di Teshuvah, sentiamo il desiderio di mettere a fuoco ciò che abbiamo veramente bisogno di cambiare.

Da dove arriva la forza per cambiare e per purificarci? Rav Menachem Mendel di Vitebsk spiega che lo Zohar dice che il potere di cambiare e di purificarci fu creato ancora prima della creazione di questo mondo. Il che significa che l’aspetto del cambiamento, la capacità di purificarsi sono già inseriti in tutta la creazione. Lo Zohar dice molte volte che l’uomo è “un piccolo mondo”, nel senso che la nostra creazione rappresenta tutto ciò che c’è in questo mondo. Noi siamo fatti di tutti gli elementi spirituali e materiali di questo mondo, il che vuol dire che siamo fatti anche di Teshuvah. Se Teshuvah è un elemento che c’era ancor prima della creazione di questo mondo, ed era infuso in tutta la creazione, ciò significa che abbiamo già dentro di noi il potere di cambiare e la capacità di purificarci.

Perciò, non importa dove possiamo trovarci, noi o la nostra anima, anche se fossimo caduti in fondo alla strada di tutte le oscurità, non c’è nulla di negativo che possiamo fare per cui non abbiamo già la capacità di correggere. Qualche volta pensiamo di dover andare da qualcuno perché ci aiuti a correggerci. Naturalmente, è di aiuto il sostegno che ci viene dagli altri. Ma dobbiamo sapere che non importa quanto a fondo siamo caduti, non importa in quale oscurità ci troviamo, abbiamo già dentro di noi il potere e la capacità di cambiare tutto questo. Perché nel preciso momento prima ancora che fossimo creati, il potere di cambiare ogni cosa e la capacità di purificare ogni cosa erano già stati messi dentro di noi.

E perciò, Rav Menachem Mendel di Vitebsk dice, ed è una cosa bellissima ed emozionante, che non importa quanto una persona scende in basso, questa persona deve sapere che era già stata creata dentro di lei,la capacità di cambiare e di purificarsi.

Cosa pensa la maggior parte di noi del cambiamento, della purificazione e di Teshuvah? Pensiamo: ‘Sono caduto. Ho fatto queste azioni negative. Adesso devo trovare un modo per cambiarle e per purificarle’. Invece, Rav Menachem Mendel di Vitebsk dice che il modo per cambiare e per purificarle non solo esiste, ma esisteva già prima che cadessimo, poiché noi siamo fatti della capacità di Teshuvah, della capacità e del potere di cambiare, di crescere e di purificarci. Non dobbiamo trovare il modo, perché esiste già dentro di noi. Non importa quanto cadiamo o cosa abbiamo fatto, dobbiamo sapere che il percorso della correzione, della purificazione e dell’elevazione ci è stato dato prima che fossimo creati. Non è qualcosa che dobbiamo andare a cercare al di fuori di noi. E Rav Menachem Mendel di Vitebsk ci dice che già questo pensiero, questa stessa consapevolezza ci dà la forza di cambiare.
Se pensiamo di aver fatto tante azioni negative e che adesso dobbiamo trovare un modo per purificarle e per cambiare ci sbagliamo. Perché questo modo c’è già. Questo potere di Teshuvah esiste già dentro di noi. E perciò Rav Menachem Mendel di Vitebsk ci spiega che questo è il senso di quello che si dice di una persona che si vuole purificare, e cioè che gli viene data tutta l’assistenza. Il risveglio deve provenire da noi, perché abbiamo già dentro di noi il modo per purificarci.

Adesso sappiamo che quando siamo risvegliati a prendere coscienza delle cose negative che abbiamo fatto, il percorso e la forza della purificazione sono già dentro di noi; dobbiamo soltanto usarli. Non dobbiamo trovare un modo. E quando avremo questa consapevolezza di sapere che il percorso del cambiamento, della purificazione e dell’elevazione è già dentro di noi, allora lo risveglieremo. Risveglieremo la sua Luce e questo darà il via al nostro cambiamento per il meglio.

Come dice Rav Menachem Mendel di Vitebsk, anche se una persona si trova nelle profondità dell’oscurità, non dovrebbe provare a cercare chissà dove il percorso di Teshuvah, perché il percorso lo ha già dentro di sé. Questo percorso è stato dato a tutti noi prima ancora che nascessimo. E se avremo questa consapevolezza e risveglieremo il potere di Teshuvah attraverso questa comprensione, questo percorso inizierà a brillare su di noi. E poi, naturalmente, dovremo fare il lavoro, ma dovrà iniziare con questa consapevolezza.

Non dobbiamo cercare da nessuna parte il percorso del cambiamento. Non dobbiamo cercare da nessuna parte il percorso per purificarci ed elevarci. Dobbiamo soltanto sapere che questo percorso è dentro di noi. E quando sapremo veramente che il Creatore lo ha creato dentro di noi prima ancora che fossimo nati, allora inizierà a splendere su per noi, e allora inizieremo a fare tutte le azioni che serviranno. La capacità di cambiare ha a che fare con la connessione che una persona ha con questa Luce, con questa energia di Teshuvah e quando l’avremo risvegliata non ci sarà niente che ci potrà fermare dal cambiare, dall’elevarci e dal purificarci. Perché? Perché sappiamo che esiste già dentro di noi.