di Michael Berg

La porzione di Bechukotai discute delle molte benedizioni che riveranno coloro che seguono un vero sentiero spirituale. Tra loro, il Creatore dice: “Io concederò la pace nel paese, tu giacerai e nulla ti spaventerà; e io rimuoverò le bestie selvagge dal paese, e una spada non attraverserà la tua terra.” Letteralmente intese, queste benedizioni sono semplicemente questo: benedizioni; si potrebbe capire che se seguiamo il sentiero spirituale, il Creatore ci ricompenserà. Ma il senso è più profondo.

Il Ramban spiega questo versetto in un modo diverso. Scrive: “Se gli abitanti della terra seguono il vero sentiero spirituale, il mondo tornerà alla sua forma originale, prima della caduta di Adamo. Non ci sarà pace, non si uccideranno animali selvaggi … ” Pertanto, non è una ricompensa per le buone azioni; piuttosto, la pace, che il Creatore promette qui, è semplicemente un effetto del mondo che ritorna allo stato prima della caduta di Adamo, quando il mondo era senza dolore, sofferenza o morte. Dopo la caduta, tuttavia, il mondo come lnoi o conosciamo, ha avuto inizio; un mondo che include il dolore, la sofferenza e la morte a cui oggi assistiamo. L’intero mondo, agendo con desideri egoistici – uomini, animali e il modo inanimato – è stato inghiottito dalla negatività. Ed è nostro compito restituire il mondo a quello stato prima della caduta.

Questa comprensione è molto importante. Spesso le persone confondono il sentiero spirituale per una semplice “ricompensa”, e così, se facciamo una certa quantità di buone azioni, saremo ricompensati con una certa quantità di cosa buone in cambio. Sebbene questo sia vero fino a un certo punto a causa della legge di causa ed effetto, questo non è l’obiettivo finale. L’obiettivo finale per noi è quello di contribuire a creare una massa critica di persone che si trasformi positivamente e che consenta la trasformazione totale del mondo. E raggiungere questo stato ultimo è ciò che il Creatore ci promette è possibile nella porzione di Bechukotai.

Dobbiamo quindi ricordare, che la nostra crescita e trasformazione spirituale non è solo per noi, ma per il mondo. Abbiamo la responsabilità di creare la massa critica, e attraverso questa sezione di Bechukotai, il Creatore ci dà la forza e la capacità di realizzare quel cambiamento globale, riportando il mondo al suo stato originario.