Ciao a tutti! Nell’entrare nella seconda settimana dello Scorpione, scopriamo quali messaggi ci attendono nella nostra cassetta postale cosmica!

Il grafico di questa settimana si apre con una incredibile intensità. Infatti, cinque pianeti e aspetti sono già in Scorpione e un totale di sette pianeti sono in acqua. Tenetevi stretti! Quattro quadrature a T stanno formando una grande piazza. È come se tutto nell’universo stesse per fermarsi! Il pianeta Marte, che goverrna lo Scorpione, si trova nell’ultimo grado della Vergine, e a 150 gradi rispetto a Urano e alle piazze di Saturno. La ciliegina sulla torta è che Urano si oppone anche al sole, ancora in Bilancia, quasi al suo stesso grado.

Hmmmmm …

Quindi, rimaniamo ben protetti a casa, o osiamo uscire e affrontare le “situazioni” che stanno per arrivare (leggi: conflitti)?

Come abbiamo accennato nel nostro ultimo post, nella tradizione kabbalistica, lo Scorpione ha tre forme: il serpente (spiritualmente, il livello molto basso), lo scorpione (così, così) e l’aquila (il livello più alto).

Lo scorpione è più evoluto del serpente, ma è cieco! Agisce per istinto di sopravvivenza, è afflitto da insicurezze e paure e, più spesso, entra in uno stato di crisi dove ha il potenziale di distruggere tutto ciò che ha costruito! Sicuramente non è una cosa che piace.

L’aquila è dotata della visione incredibile del grande disegno. Nel simbolismo kabbalistico, l’aquila è anche l’arcangelo che rappresenta la Colonna Centrale dell’energia, che è l’equilibrio assoluto. L’energia della colonna centrale (o dell’aria) è, anzi, esattamente ciò di cui abbiamo assolutamente bisogno in questa settimana!

Il messaggio cosmico qui è evidente: non dobbiamo interferire, a meno che non sia assolutamente chiaro che dobbiamo farlo! Marte nella insoddisfatta vergine, presenta aspetti molto difficili. Le situazioni o i negoziati possono fermarsi o prendere un verso inaspettato. Niente panico; tutto volgerà presto al meglio. Pazienza, osservazione e calma sono nel menu della settimana.

L’energia di questa settimana è il nostro vaccino contro i giudizi affrettati!! Troppo spesso ci impegniamo frettolosamente, prendendo posizione senza avere chiari tutti i fatti. All’improvviso, crediamo di sapere cosa è meglio per tutti e cerchiamo di salvarci la giornata! Di solito, a questo segue una grande catastrofe.

I pianeti sostengono lo status quo, attenti nell’esaminare tutti gli aspetti, restando equilibrati e mantenendo la certezza, in qualunque circostanza. Semmai il nostro lavoro è in realtà portare tranquillità intorno a noi. Secondo i kabbalisti, il più grande dono della vita è la pace. L’ultima parola delle leggi scritte e di molte preghiere è shalom, che significa pace. Questa settimana saremo testati non solo sulla nostra capacità di rimanere al di sopra dei conflitti, proprio come l’aquila, ma anche sulla nostra capacità di creare pace intorno a noi.

Nello Zodiaco il mese lunare di Cheshvan simboleggia la crescita interiore, la rigenerazione, la ricreazione e la reinvenzione di se stessi. Ma, come i kabbalisti ci insegnano, tutto ciò ha sempre un prezzo. Non possiamo mai ricevere qualcosa di migliore se prima non lasciamo andare qualche altra cosa! È la legge dell’universo; dobbiamo fare spazio al nuovo. In questa settimana, possiamo lasciar andare, un pò ogni giorno, i giudizi affrettati.

Questa è una settimana molto importante per la nostra crescita spirituale, in quanto Giove è molto vicino al sole. Fate che sia un momento di pace e di riflessione, lontano dai drammi. Meditate su una versione forte e migliore di voi stessi, come creatori di pace. C’è una chiamata per risvegliare in tutti noi l’aquila. Siate sempre più per l’universo un esempio di calma. Meditate sul nome di Dio: insegnante, non predicatore.

72 Name #62

Vi auguro una settimana tranquilla ed elevata (ram, in ebraico, è il contrario di mar)!

Continua…

Con Amore,
Yael