Stiamo ancora navigando nell’oceano dei Pesci! Numerose e incredibili opportunità sono appena dietro l’angolo. Il mese di Adar è sotto la potente influenza del gigante Giove. È tempo di approfittare di questa energia. Le zone cosmiche di Giove (Sagittario e Pesci) sono progettate per permetterci di superare le nostre tendenze naturali e superare molti dei nostri limiti. In effetti, il grafico della settimana lo illustra molto bene!

“Guarda la vita con gli occhi di un bambino”.

Innanzitutto, sono presenti molte quadrature a T. Anche se hanno una cattiva reputazione, tendono a spingerci a calci al successivo livello. Giove, inizia lo show di questo mese, facendo bellissime angolazioni con Venere, Mercurio e Plutone, il trasformatore. Nel frattempo, la luna è nella Bilancia pacifica, e la parte ascendente del grafico è ancora in Vergine, segno di terra.

Cosa sta cercando di dirci il cosmo?

La risposta è incredibilmente semplice: per raggiungere la felicità gioviana, promessa dal mese di Adar (Pesci), dobbiamo sfidare le aree comfort dei Pesci (cinque pianeti!), con l’aiuto di otto pianeti mutevoli. Come si raggiunge la semplice gioia con così tanta acqua? E comunque qual è la definizione spirituale di gioia? E come dobbiamo agire in questa settimana?

Ovviamente, siamo tutti in situazioni molto diverse nella nostra vita. La parola gioia può sembrare, a volte, poco verosimile. Quando si verifica un evento difficile o terribile, può sembrare umanamente impossibile sentire una calda sensazione di gioia. Tuttavia, se avessimo una visione migliore del quadro generale, ci renderebbe sicuramente più facile la vita. Rav Berg e Rav Brandwein, una volta hanno sottolineato che la vita scorre così velocemente; è solo un batter d’occhio!

Questa settimana, l’universo ci dà una buona spinta in avanti. Nel cosmo è presente molta energia mutevole per consentirci di sfuggire alle lacrime e ai tessuti dei Pesci! I pianeti mutevoli ci aiutano a guardare tutto in un modo più aperto e flessibile.

“Siate aperti, divertenti e giocosi!”

Per comprendere la vera gioia, dobbiamo solo dare un’occhiata ai bambini. I kabbalisti chiedono: “Chi è un uomo saggio?” La risposta è “Uno che impara da tutti”. È fantastico in teoria, ma cosa possiamo imparare dai bambini? Secondo i saggi, possiamo adottare queste tre cose:

– Richiedi ciò che ti serve finché non sei appagato
– Cerca di essere in costante movimento

– Sorridi sempre

Chi lo direbbe?

Ora, questo non significa che tutti abbiamo bisogno di andare avanti pestando i pedi e urlando fino a ottenere quello che vogliamo! La verità è che, da piccoli, siamo così in sintonia con i nostri bisogni fondamentali, e non ci fermiamo davanti a nulla per assicurarci che tali bisogni vengano soddisfatti. Questa è una grande settimana per verificarlo con noi stessi e chiediamoci: “Quali sono i miei bisogni principali e sono soddisfatti? Di cosa ho bisogno per dare più spazio alla mia vita? Di cosa ho bisogno per essere al meglio, più produttivo, più felice e più appagato? “

Altra cosa importante che possiamo imparare dai bambini: i bambini non giudicano. Non conoscono odio, divisioni o conflitti sociali finché gli adulti non insegnano loro. La nostra insegnante, Karen Berg, dice spesso: “Un bambino vede un altro e non chiede informazioni sul suo stato sociale. Chiede semplicemente: “Ti piacerebbe giocare?”

Questa settimana è un’opportunità favolosa per tutti noi per connetterci con la nostra parte più autentica e riscoprire il nostro mondo, diventando più consapevoli delle molte cose meravigliose che esistono intorno a noi. La vera fonte di gioia risiede nella connessione con le nostra anima.

Quindi, praticamente, il nostro piano di attacco è guardare la vita con gli occhi di un bambino … è così semplice!

Siate aperti, divertenti e giocosi – persino ingenui e amorevoli per una sola settimana!

Yael